TPD-II 2018-05-23T12:26:01+00:00

Normativa TPD-II

La TPD-II indica gli obblighi che i prodotti da vaping devono rispettare per essere commercializzati negli Stati Membri dell’Unione Europea.

La  Tobacco Product Directive (TPD-II) è stata emanata nel 2014 dall’Unione Europea per regolamentare a livello comunitario la lavorazione, la presentazione e la vendita dei prodotti del tabacco e correlati, tra cui i prodotti da vaping, allo scopo di garantire ai consumatori alti livelli di qualità e sicurezza.

È stata recepita dai singoli Stati Membri in trasposizioni nazionali specifiche: gli obblighi richiesti a produttori e importatori per commercializzare un prodotto sono quindi diversi nei singoli mercati nazionali.

La TPD-II ha definito otto tipologie di prodotti da vaping che comprendono hardware ed e-liquid.

La TPD-II regolamenta la progettazione del prodotto sotto diversi profili, dalla formulazione al confezionamento, definisce le regole per la vendita, notifica e dichiarazioni di conformità.

PROCESSO DI NOTIFICA

La notifica è uno dei pilastri portanti della TPD-II; obbliga produttori e importatori a trasmettere agli Stati Membri molteplici informazioni, dalla formulazione ai dati commerciali e di produzione del prodotto, dai dossier tossicologici di ogni ingrediente ad analisi chimiche specifiche, con particolare attenzione alla nicotina.

Il notificante dichiara la conformità dei prodotti in merito ai criteri di sicurezza e qualità stabiliti dalla normativa. Un prodotto notificato non è automaticamente autorizzato per la vendita, ma anzi espone il notificante alla verifica di quanto comunicato alle autorità: gli Stati Membri si riservano sei mesi di tempo dalla ricezione della notifica per studiare il dossier relativo, con particolare attenzione alla pericolosità dei prodotti. Prima di commercializzare il prodotto, è necessario attendere la fine di questi sei mesi o, in alcuni Stati Membri, una comunicazione delle Autorità competenti.

I singoli Stati Membri possono esigere delle imposte per la ricezione, la gestione e l’aggiornamento annuale obbligatorio dei dati notificati.

Liste dei prodotti notificati

La TPD-II prevede che le autorità competenti degli Stati Membri rendano pubbliche tramite web alcune delle informazioni raccolte tramite il procedimento di notifica, selezionate tenendo debito conto dell’esigenza di tutelare i segreti commerciali dei produttori.

Accedendo ai link istituzionali qui riportati, è possibile visionare le liste di prodotti notificati rese disponibili ad oggi.

RESTRIZIONI SULLA FORMULAZIONE

La TPD-II pone un limite massimo al contenuto di nicotina degli e-liquid, e definisce una lista di sostanze vietate, nota come blacklist, che non possono essere utilizzate nella formulazione.

Nella trascrizione nazionale, alcuni Stati Membri hanno integrato la blacklist TPD-II con ulteriori sostanze, definendo liste di ingredienti vietati più restrittive.

Accedendo ai link riportati, è possibile visionare i documenti ufficiali pubblicati dalle Autorità competenti. Contattaci per ogni chiarimento o supporto.

CONFEZIONAMENTO E PACKAGING

Sigarette elettroniche e contenitori di ricarica per essere conformi alla TPD-II devono avere meccanismi di sicurezza quali chiusura childproof, sigillo di garanzia, protezione contro la rottura, meccanismo anti-perdita, una descrizione del meccanismo di ricarica in accordo alla decisione di esecuzione UE 2016/586 della Commissione Europea.

Inoltre foglietti illustrativi, confezioni unitarie ed eventuali imballaggi esterni devono riportare specifiche informazioni (ad es. elenco degli ingredienti, avvertenze per la salute, etc) secondo  modalità (dimensione, font, etc) definite dalla TPD-II e dalle sue trasposizioni nazionali.

MARKETING E VENDITA

La TPD-II prevede restrizioni relative alle modalità di sponsorizzazione dei prodotti da vaping, vietando ad esempio le comunicazioni commerciali via radio, audiovisive e sulla stampa, ad esclusione di quelle riservata esclusivamente ai professionisti.

Sono inoltre regolamentate le vendite transfrontaliere a distanza.